Antonio Tabucchi, "Sostiene Pereira" : riassunto

Antonio Tabucchi, Sostiene Pereira : riassunto

Résumé du document

Riassunto dettagliato (capitolo per capitolo) del romanzo Sostiene Pereira scritto da Antonio Tabucchi.

Informations sur la fiche de lecture

Gloria
  • Nombre de pages : 7 pages
  • Publié le : 03/03/2011
  • Langue : italien
  • Consulté : 19 fois
  • Format : .doc

Extraits

[...] Non si parla del carrettiere ucciso in Alentejo, perché non si può parlare di queste cose: tutto il paese tace. Pereira si rende conto che da quando è morta sua moglie lui vive chiuso nel suo mondo personale e pensa solo alla letteratura e alla morte. Torna a casa come sempre, parla al ritratto di sua moglie. Pensa al figlio che non hanno avuto: lui l'avrebbe voluto, ma la moglie era troppo fragile e sempre malata. In seguito, si prepara per andare all'appuntamento con Monteiro C'è molta polizia in giro per la città. [...]


[...] I tre vanno alla pensione, Pereira paga per tre giorni per Bruno e se ne va subito. Torna a casa Pereira, inquieto, passa quasi tutta la notte a lavorare. Il mattino va in redazione e chiama il suo medico, dottor Costa, perché si è reso conto che negli ultimi giorni non si sente molto bene: non respira bene, si sente ingrassato e si stanca subito quando cammina. Il medico gli consiglia di andare alla clinica talassoterapica di Parede. Pereira decide di andarci per una settimana e chiama il suo direttore per comunicarglielo. [...]


[...] Parla italiano e spagnolo ma non portoghese. Pereira mette in chiaro che a lui non interessa né la causa repubblicana né quella monarchica, solo la letteratura. Monteiro gli chiede dei soldi per pagare in anticipo l'albergo per Bruno. Pereira chiede un attimo per riflettere e va a parlare con il ritratto della moglie. Sospetta che ci sia Marta dietro a tutta questa storia. Monteiro gli dà un nuovo articolo, su D'Annunzio (morto 5 mesi prima), firmato con lo pseudonimo Roxy. [...]


[...] Pereira lavora ad un racconto di Maupassant, che ha tradotto lui stesso, poi apre la busta che ha ricevuto: l'ha mandata Monteiro ed è un necrologio di Marinetti, uno scrittore italiano che crede nella guerra. È un altro articolo che non potrà pubblicare perché troppo personale ed esplicito. Monteiro scrive anche di avere seguito le ragioni del cuore, come gli aveva consigliato lui. Gli chiede anche di mandargli dei soldi per questo articolo. Pereira archivia il testo e poi esce. Si sente a disagio Sabato a mezzogiorno, Monteiro telefona a Pereira: dice di essere fuori città, di avere dei problemi ma non può parlarne. [...]


[...] Dice a Pereira che in realtà era stata lei non lui) a scrivere buona parte dei suoi articoli. Racconta che suo cugino fa il tipografo e ha fabbricato tantissimi passaporti falsi: ne dà 20 a Pereira che li nasconde dietro al ritratto di sua moglie. Poi Monteiro torna a dormire. Pereira si rende conto che Monteiro non ha un padre né una madre che lo possano ad aiutare che lui non ha un figlio). Per la prima volta, Pereira non parla al ritratto della moglie prima di andare a dormire, ma le fa solo un affettuoso ciao con la mano Pereira si sveglia e va a fare la spesa. [...]

Consulte tous nos documents en illimité !

Découvre nos formules d'abonnement

Pimido.com utilise des cookies sur son site. En poursuivant votre navigation sur Pimido.com ou en cliquant sur OK, vous en acceptez l'utilisation. Politique de Condifentialité

ok